Home » Gamma dei test diagnostici » Benessere intestinale » BREATH TEST LATTOSIO – TEST INTOLLERANZA AL LATTOSIO

BREATH TEST LATTOSIO – TEST INTOLLERANZA AL LATTOSIO

Il Breath Test Lattosio è un esame che si utilizza per eseguire una diagnosi di intolleranza al lattosio (lo zucchero del latte). Il test si esegue misurando i livelli di idrogeno e metano contenuti nell’aria espirata prima e dopo avere assunto una soluzione contenente lattosio.
banner breath test lattosio

Cos’è l’intolleranza al lattosio

Si definisce intolleranza al lattosio, o più correttamente, malassorbimento del lattosio, una condizione che consiste nell’incapacità dell’organismo di digerire completamente lo zucchero contenuto nel latte e nei suoi derivati. La causa è da imputare ad una carenza dell’enzima lattasi, che è deputato alla scissione del lattosio in glucosio e galattosio che sotto questa forma possono essere assorbiti.

L’intolleranza al lattosio è la forma più comune di malassorbimento dei carboidrati e colpisce persone di ogni età. L’intolleranza si manifesta in molte persone, spesso inconsapevoli della causa di questa loro sofferenza, con una sequenza di disturbi gastrointestinali come dolore addominale, gonfiore, diarrea o meteorismo.

Cos’è e a cosa serve il Breath test Lattosio?

Per poter comprendere a pieno cosa valuta il test è doveroso fare una precisazione su come avviene il processo di digestione del Lattosio.

In condizioni normali il lattosio dopo l’ingestione viene scisso dalla lattasi intestinale in glucosio e galattosio che vengono assorbiti a livello digiuno-ileale; nel caso in cui vi sia una carenza di lattasi, il lattosio raggiunge il colon inalterato dove viene fermentato dalla flora batterica producendo vari gas tra cui idrogeno e anidride carbonica che in parte passano nel circolo ematico e vengono eliminati attraverso l’aria espirata dai polmoni. Ed è proprio questo il principio su cui si basa il Breath Test al Lattosio. Infatti con questo esame si misura la quantità di idrogeno presente nell’aria alveolare espirata dai soggetti sottoposti a questo test che è misura diretta di una condizione di malassorbimento dello zucchero.

Il Breath Test Lattosio di NatrixLab offre un ulteriore plus in quanto oltre a rilevare la quantità di idrogeno (H2) presente nell’espirato del paziente, come ulteriori parametri qualitativi in termini diagnostici rileva anche il metano (CH4) e l’andidride carbonica (CO2).

Questi aspetti sono importanti in quanto esiste la possibilità che alcuni pazienti, come risposta alla fermentazione dello zucchero, producano metano piuttosto che idrogeno o una combinazione dei due gas, aspetto che non verrebbe rilevato con i normali strumenti generando dei falsi negativi. Inoltre, valutare anche l’anidride carbonica ci permette di vedere se il prelievo di espirato è stato fatto correttamente all’interno della sacca.

Chi lo dovrebbe fare?

copertina leaflet breath test lattosio
Il test può essere utile in quei pazienti che riferiscono disturbi gastrointestinali come

  • flatulenza,
  • meteorismo,
  • diarrea,
  • distensione e crampi addominali

a seguito dell’ingestione di latte e derivati.

Come si svolge l’esame?

Il Breath test al Lattosio consiste nella raccolta di campioni di aria espirata attraverso specifici dispositivi.

Viene effettuato un primo prelievo di espirato chiamato basale o T0, prima dell’ingestione di 25 grammi di lattosio sciolto in acqua, dopo l’ingestione invece bisogna prelevare l’espirato ogni 30 minuti per un totale di altri 8 campioni.

Il test dura in totale 4 ore.

Dove è possibile eseguire il Breath Test Lattosio?

Il Breath Test Lattosio può essere richiesto nelle farmacie, nei laboratori di analisi, nei centri e studi medici che propongono i servizi di diagnostica NatrixLab e presso il punto prelievi NatrixLab di Reggio Emilia.

Preparazione all’esame:

  • Nei dieci giorni precedenti l’esecuzione del test, NON assumere antibiotici, fermenti lattici né lassativi e non bisogna avere una diarrea importante in corso.
  • Il giorno precedente l’esame alimentarsi esclusivamente con:
    • Colazione: un bicchiere di tè + 2 fette biscottate
    • Pranzo: un piatto di riso bollito e condito con poco olio
    • Cena: una bistecca ai ferri o un pesce lesso
  • E’ estremamente importante che il giorno precedente l’esame NON vengano assunte fibre (frutta, verdura, pasta, pane), bevande gassate.
  • Il giorno stesso dell’esame, rimanere a digiuno, non lavarsi i denti, NON fumare né fare sforzi fisici o dormire durante l’esecuzione del test.

Test correlati

Test correlati

Breath Test Glucosio

kit breath test glucosio
Il Breath Test Glucosio è un esame che si utilizza per eseguire una diagnosi di S.I.B.O.. Il test si esegue misurando i livelli di idrogeno e metano contenuti nell’aria espirata prima e dopo avere assunto una soluzione contenente glucosio.
Guarda i dettagli

Breath Test Lattulosio

kit breath test lattulosioIl Breath Test al Lattulosio è un esame che si utilizza per eseguire una diagnosi sia di S.I.B.O. (small intestinal bacterial overgrowth), sia un’alterazione del tempo di transito oro-cecale (OCTT). Il test si esegue misurando i livelli di idrogeno e metano contenuti nell’aria espirata prima e dopo avere assunto una soluzione contenente lattulosio.
Guarda i dettagli

Food Intolerance Test

kit test intolleranze alimentariIl “Food Intolerance Test” (test per le intolleranze alimentari, abbreviato F.I.T.) è una valutazione immunoenzimatica di intolleranza verso 46, 92 e 184 alimenti con l’impiego della metodica ELISA standardizzata, e consente di individuare quali sono le proteine alimentari contro le quali l’organismo ha reazioni avverse.
Guarda i dettagli

Inflora Scan

immagine_inflora_scan
L’Inflora Scan è un test completo utile per la valutazione del microbiota, dello stato infiammatorio dell’intestino, delle capacità digestive e della permeabilità intestinale.
Guarda i dettagli
it en