Home » Gamma dei test diagnostici » Benessere intestinale » BREATH TEST UREA – RICERCA INFEZIONE DA HELICOBACTER PYLORI

BREATH TEST UREA – RICERCA INFEZIONE DA HELICOBACTER PYLORI

L’ Urea Breath Test è un esame che si utilizza per eseguire una diagnosi di infezione da Helicobacter Pylori. Il test si esegue misurando i livelli di anidride carbonica marcata C13, contenuti nell’aria espirata dopo avere assunto una soluzione di UREA C13.
banner urea breath test

Cos’è l’Helicobacter Pylori

L’Helicobacter pylori (Hp) è un batterio Gram negativo spiraliforme che colonizza la mucosa gastrica potendo causare gastrite cronica e ulcera gastro-duodenale. è anche considerato un fattore di rischio per lo sviluppo del cancro gastrico e del linfoma gastrico.

L’Helicobacter pylori, ha un modo tutto particolare di adattarsi all’ambiente inospitale dello stomaco: lo stomaco è protetto dal suo stesso succo gastrico, da uno spesso strato di muco che ricopre la mucosa gastrica, e L’Helicobacter pylori approfitta di questa protezione, vivendo e moltiplicandosi proprio nello strato mucoso.

Al riparo dal succo gastrico, neutralizza poi l’acido che riesce a raggiungerlo, mediante un enzima che possiede, chiamato “ureasi”. L’ureasi converte l’urea, contenuta abbondantemente nello stomaco, in bicarbonato ed ammonio, che neutralizzano l’acido cloridrico. Si crea quindi una piccola “nuvola” di prodotti chimici che neutralizzano l’acido intorno all’Helicobacter pylori e lo proteggono.

 

Cos’è e a cosa serve l’ Urea Breath test?

L’Urea Breath Test, uno dei test più sensibili ed affidabili oggi disponibili, sfrutta ai fini diagnostici la reazione di idrolisi dell’urea che il batterio mette in atto per difendersi dall’ambiente acido presente nello­stomaco. Nello specifico All’inizio del test viene raccolto un primo campione di aria espirata all’interno di un’apposita provetta, viene quindi somministrata una compressa disciolta in acqua di Urea-C13 e viene raccolto un nuovo campione di aria espirata in un’altra provetta dopo circa 30 minuti. L’Hp, se presente, scinde l’urea in bicarbonato (e quindi anche CO2) ed ammoniaca. La CO2  prodotta, passa nel circolo sanguigno e viene poi eliminata dai polmoni. L’urea somministrata al paziente presenta l’atomo di carbonio marcato 13 (isotopo innocuo), pertanto in caso di infezione da Helycobacter verrà rilasciata anidride carbonica marcata (13CO2). Il 13C è quantificabile ed indicativo di infezione in corso.

Il risultato del test viene considerato positivo quando la differenza di concentrazione della CO2 nell’espirato dopo la somministrazione dell’urea marcata è superiore di 5 volte.

Chi lo dovrebbe fare?

copertina leaflet urea breath test

Il Breath Test Urea può essere consigliato nel caso in cui il soggetto lamenti sintomi persistenti a livello gastrico, riconducibili ad iperacidità, gastrite od ulcera gastroduodenale. Inoltre, grazie all’eccellente specificità e sensibilità dell’esame, l’urea breath test può essere ripetuto nel tempo per monitorare l’efficacia della terapia medica intrapresa per eradicare l’infezione da Helicobacter pylori.

Come si svolge l’esame?

L’ Urea Breath Test consiste nella raccolta di campioni di aria espirata attraverso specifici dispositivi, nel particolare bisogna eseguire:

  • Sciogliere l’acido citrico in 200 ml acqua e farne bere la metà al paziente
  • Eseguire il 1° Campionamento dell’aria espirata
  • Sciogliere l’Urea C13 nella soluzione rimanente
  • Eseguire il 2° campionamento dopo 30 minuti

Il test dura in totale circa 40 minuti.

 

Dove è possibile eseguire l’ Urea Breath Test?

L’ Urea Breath Test può essere richiesto nelle farmacie, nei laboratori di analisi, nei centri e studi medici che propongono i servizi di diagnostica NatrixLab e presso il punto prelievi NatrixLab di Reggio Emilia.

Preparazione all’esame:

  • Nelle ultime 4 settimane non devono essere stati assunti antibiotici e inibitori della pompa protonica.
  • Nella settimana precedente all’esame non devono essere stati assunti gastroprotettori.
  • Il giorno precedente l’esame il paziente deve alimentarsi esclusivamente con:
    • Colazione: caffè d’orzo, the, biscotti secchi o pane tostato
    • Pranzo: riso o pasta conditi con olio o parmigiano reggiano
    • Cena: carne bianca (pollo, coniglio o tacchino), pesce, riso condito con olio
  • La mattina dell’esame bisogna rispettare il digiuno; 2 ore prima dell’esame si può bere solo acqua minerale non gassata. Non lavarsi i denti. Se è un fumatore dovrà astenersi dal fumo almeno dalla sera prima.
  • Durante l’esecuzione dell’esame non consumare cibo, fumare o eseguire attività fisica. Si potrà riprendere l’alimentazione e le normali attività solo al termine dell’esame.

Test correlati

Test correlati

Breath Test Glucosio

kit breath test glucosio
Il Breath Test Glucosio è un esame che si utilizza per eseguire una diagnosi di S.I.B.O.. Il test si esegue misurando i livelli di idrogeno e metano contenuti nell’aria espirata prima e dopo avere assunto una soluzione contenente glucosio.
Guarda i dettagli

Breath Test Lattulosio

kit breath test lattulosioIl Breath Test al Lattulosio è un esame che si utilizza per eseguire una diagnosi sia di S.I.B.O. (small intestinal bacterial overgrowth), sia un’alterazione del tempo di transito oro-cecale (OCTT). Il test si esegue misurando i livelli di idrogeno e metano contenuti nell’aria espirata prima e dopo avere assunto una soluzione contenente lattulosio.
Guarda i dettagli

Helicobacter Pylori Test

kit helicobacter pylori testL’Helicobacter Pylori Test permette di valutare la presenza dell’antigene dell’Helicobacter pylori in campioni di feci, il cosiddetto HpSA. Grazie a questo test si possono prevenire numerose patologie gastro-intestinali, quali gastrite acuta e cronica, duodenite, ulcera peptica, cancro gastrico, linfoma B-MALT.
Guarda i dettagli

Inflora Scan

immagine_inflora_scan
L’Inflora Scan è un test completo utile per la valutazione del microbiota, dello stato infiammatorio dell’intestino, delle capacità digestive e della permeabilità intestinale.
Guarda i dettagli
it en