Cardio Omega Test

Cos’è e a cosa serve?

kit_antiaging

Il Cardio Omega Test, mediante la valutazione degli acidi grassi della membrana dei globuli rossi, permette di rilevare lo stato di salute del tuo cuore e del tuo apparato cardiocircolatorio ben prima che eventuali malattie cardiovascolari si manifestino.

Le malattie cardiovascolari come infarto e ictus, prima causa di morte nella società Occidentale, generalmente si instaurano in modo asintomatico, e molti dei fattori che le causano sono modificabili perché direttamente connessi con lo stile di vita, l’alimentazione, il peso corporeo e l’attività fisica.

Prevenzione quindi è la parola chiave, e il Cardio Omega Test è quanto di più avanzato la scienza possa oggi offrire, perché si basa su un recente settore di ricerca, la lipidomica, che si è rapidamente affermato con l’aumento delle conoscenze sul ruolo svolto dai lipidi in numerose patologie, fra cui le malattie cardiovascolari.

Acidi grassi e malattie cardiovascolari

malattie_cardiovascolariCosì come le proteine sono i mattoni che compongono i muscoli, gli acidi grassi sono i mattoni che compongono le membrane delle nostre cellule, arrivando a costituirne sino il 70%.

Attenzione quindi a demonizzarli, perché se è vero che l’eccesso di grassi saturi è un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari, il consumo di grassi mono e polinsaturi invece aiuta a prevenirle.

In ogni caso, per funzionare bene, le cellule hanno bisogno della condizione di equilibrio fra tutti gli acidi grassi, e l’analisi lipidomica si occupa proprio di valutare la composizione degli acidi grassi della membrana, misurandone l’efficienza e quindi lo stato di salute. Usando un’espressione poco scientifica ma molto chiara, potremmo dire che l’analisi lipidomica “entra” nelle cellule e ne indaga il funzionamento.

Il Cardio Omega Test va ad analizzare la composizione della membrana dei globuli rossi, gli “inviati speciali” in grado di riferire le notizie più affidabili sul nostro stato di salute: hanno una vita media di 120 giorni, registrano anche le sollecitazioni dovute a stress e radicali liberi, e riflettono stabilmente lo stato di salute complessivo dell’organismo.

Vuoi approfondire alcuni aspetti inerenti alla lipidomica? Leggi i nostri articoli!

 

Chi lo dovrebbe fare?

cardio_omega_test

Lo stile di vita che caratterizza la nostra società espone generalmente al rischio di incorrere in patologie cardiovascolari, quindi consigliamo il Cardio Omega Test a tutti.

Oltre a chi conduce uno stile di vita all’insegna della prevenzione, il test è particolarmente indicato se:

  • Hai familiari che hanno avuto eventi cardiovascolari maggiori, come infarto o ictus;
  • Fumi molte sigarette, fai uso di alcol o caffè;
  • Fai vita sedentaria;
  • Sei sovrappeso e ti alimenti in modo non corretto;
  • Conduci un tipo di vita stressante;
  • Hai valori elevati di pressione arteriosa o colesterolemia totale;
  • Vuoi intraprendere un protocollo nutraceutico e desideri sapere di quali integrazioni hai bisogno.

 

Come e dove eseguire il test?

Il test viene effettuato mediante analisi su un campione di sangue, e può essere richiesto nelle farmacie, nei laboratori di analisi, nei centri medici e nelle medical spa che propongono i servizi di diagnostica NatrixLab.
Preparazione all’esame: restare a digiuno almeno 8 ore prima del prelievo.

…e una volta fatto il test?

lipidomica

L’alimentazione gioca un ruolo prioritario nel ripristino dell’equilibrio fra gli acidi grassi, anche perché alcuni di essi, denominati ‘essenziali’, non siamo in grado di produrli, e possono essere introdotti nell’organismo unicamente con i cibi.

Occorre quindi saper scegliere quale tipo di grasso introdurre, restando alla larga da diffusi quanto scorretti luoghi comuni in base ai quali ‘i grassi fanno male’, e facendo attenzione alle etichette dei prodotti che mettiamo sulla nostra tavola.

Desideri un percorso nutrizionale personalizzato per riequilibrare gli acidi grassi?

Rivolgiti al centro in cui hai fatto il test e attiva il tuo percorso nutrizionale mediante Telenutrizione, la piattaforma di telemedicina che ti metterà in contatto diretto con i servizi medici e gli specialisti della nutrizione Natrix.

Approfondisci e attiva il servizio

Ripetizione del test

Ti consigliamo di ripetere il test dopo 4 mesi per verificare se il protocollo alimentare ha ripristinato l’equilibrio fra gli acidi grassi e incrementato il potere antiossidante dell’organismo.

Test correlati

Test correlati

Lipidomic Profile

immagine_lipidomic
Il “Lipidomic Profile” è un test per ottenere l’identificazione sistematica di lipidi, comunemente definiti grassi, e la loro caratterizzazione strutturale e funzionale in situazioni sia fisiologiche che patologiche.
Guarda i dettagli

Cardio Wellness Test

immagine_cardio_wellness
Il “Cardio Wellness Test” è un indice di benessere del sistema cardiocircolatorio e consiste nella valutazione di 12 parametri sulla salute del cuore, con una integrazione secondo le ultime indicazioni della ricerca scientifica.
Guarda i dettagli

Metabolic Profile

Il “Metabolic Profile Basic” va a valutare una serie di marcatori di biochimica classica, in associazione all’analisi di due ormoni strettamente correlati al tessuto adiposo, allo scopo di indagare la presenza di eventuali danni indotti dalla sindrome metabolica.
Guarda i dettagli

Hormonal Profiles

immagine_hormonal_profiles
Gli “Hormonal Profiles” forniscono informazioni fondamentali per individuare squilibri e fornire consigli mirati: alimentari, nutraceutici, sull’attività fisica, sulla qualità del sonno e sul benessere in generale.
Guarda i dettagli

Bibliografia

  • EFSA – Scientific Opinion on Dietary Reference Values for fats, including saturated fatty acids, polyunsaturated fatty acids, monounsaturated fatty acids, trans fatty acids, and cholesterol – EFSA Journal 2010; 8(3):1461 [107 pp.]. doi:10.2903/j.efsa.2010.1461
  • Brouwer IA, et al. – Trans fatty acids and cardiovascular health: research completed? – Eur J Clin Nutr. 2013 May;67(5):541-7. doi: 10.1038/ejcn.2013.43
  • Ratnayake WM, et al. – Trans fatty acids: current contents in Canadian foods and estimated intake levels for the Canadian population – J AOAC Int. 2009 Sep-Oct;92(5):1258-76
  • Brasky TM, Till C, White E, et al. Serum phospholipid fatty acids and prostate cancer risk: results from the Prostate Cancer Prevention Trial. Am J Epidemiol. Published ahead of print April 24, 2011. doi: 10.1093/aje/kwr027.
  • Hooper L, Thompson RL, Harrison RA, et al. Risks and benefits of omega-3 fats for mortality, cardiovascular disease, and cancer: systematic review. BMJ. 2006;332:752-760.
  • Dijkstra SC, Brouwer IA, van Rooij FJA, Hofman A, Witteman JCM, Geleijnse JM. Intake of very long chain n-3 fatty acids from fish and the incidence of heart failure: the Rotterdam Study. Eur J Heart Fail. 2009;11:922-928.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

it en